Il grande assente: Marino non sarà al Gay Pride Roma 2013

europride_650x435

Anche Renata Polverini aveva fatto di meglio. Nel 2011 infatti lei al Pride c’era. Ignazio Marino invece, da nuovo sindaco di Roma, parte male. Gira le spalle ai suoi sostenitori e non sarà in piazza. L’uomo che era d’accordo a questo e quell’altro diritto della comunità LGBT (Lesbo Gay Trans e Bisex), preferisce rimanere a riposare a casa con la famiglia, come annunciato in un comunicato. Una mezz’ora per il centro di Roma farebbe troppo male al neosindaco. Poco vale il fatto che sia stato eletto anche grazie a una buona parte di voti della popolazione “gay”, dato che nelle sue liste erano presenti diversi esponenti LGBT.

Marino, nonostante all’interno del Pd abbia portato avanti forti battaglie sulle tematiche omosessuali, segue la scia della Presidente della Camera Boldrini e della Ministra delle Pari opportunità Idem che, seppur hanno partecipato ad un convegno del Pride nazionale di Palermo, non sfileranno in parata.

Quello che suggerisco a Marino è questo. Di girarsi un attimo verso est…guardare la Croazia e notare come la Ministra degli Esteri Pusic sarà presente alla parata del Gay Pride croato.

Daje…Pusic!

Francesco Angeli

seguimi su AngeliSenzaDemoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...