Agli elettori del Pd: il vero problema dell’Italia siete voi

images (1)

Cari elettori del Pd, parenti, amici, colleghi e compagni,

ho passato gli ultimi 5 anni a prendermela con Berlusconi. Poi ho fatto la stessa cosa, seppur in maniera diversa, con Monti.

Ho passato gli ultimi 5 anni a prendermela con i pidiellini, con quell’elettorato fantasma, che difficilmente incontri, ma che poi però riusciva a portare sempre il proprio partito alla doppia cifra, nonostante scandali e vergogne politiche.

Ora però mi sono reso conto di una cosa. Tra voi elettori del Partito Democratico si nasconde il vero male d’Italia.

Mi chiedo, a questo punto, se vi sentite responsabili del tracollo politico, economico, sociale e civile dell’Italia. Probabilmente no. Voi siete stati sempre abituati a delegare a Prodi o D’Alema il vostro voto per poi criticarli immediatamente.

Io vi chiedo…ma perché li avete votati? Perché contestavate la scelta di Prodi alla Presidenza della Repubblica se era il leader che avevate sostenuto nel 2006, nonché fondatore del Pd? Non sapevate quando mettevate la croce su quel simbolo che gli uomini del Pd erano quelli?

Un’altra tesi che ho sempre condiviso è quella della “corta memoria” del popolo italiano. Io l’avevo sempre vista con riferimento al popolo berlusconiano che dimenticava chi fosse e cosa avesse fatto il proprio capopopolo. Ma poi ho pensato…forse quella del centro destra è semplicemente una folle attitudine d’amore verso Silvio Berlusconi, non comprensibile psicologicamente. Ho volto la testa a sinistra, a voi elettori del Pd, e mi sono reso conto che la vera memoria corta l’avete voi.

Io vi chiedo: ma prima del voto non vi siete resi conto che Bersani, dopo aver stilato un’accurato programma con SEL, già tendeva la mano a Monti? Non vi ricordate del “se avrò il 51% governerò come se avessi il 49%”? Non vi siete accorti che dunque Bersani già tradiva il programma steso tra Pd e SEL?

Non vi siete resi conto che perdere l’Italia dei Valori, il partito che aveva combattuto il berlusconismo allo stremo, di cui spesso voi siete fin troppo ossessionati da non rendervi conto di quello che succede nel vostro partito, si perdeva forse così, dopo quel famoso progetto della foto di Vasto, la possibilità di avere oggi una maggioranza al Senato?

Non vi siete resi conto che vi siete messi a criticare il Movimento 5 Stelle e l’arroganza della Portavoce Lombardi quando voi intanto eleggevate Enrico Letta che nel 2007 dichiarava che al vostro partito mancava gente come Casini, Gianni Letta e Tremonti?

E non vi siete resi conto che mentre continuavate a fare le pulci Movimento 5 Stelle, voi 5 anni fa eleggevate al Parlamento due condannati in via definitiva?

Oppure vi chiedo se vi siete accorti di quanto elettorato avete perso rincorrendo quel Casini con cui adesso farete finalmente il vostro inciucio.

Avete poi rieletto Napolitano, vi siete convinti della sua purezza quando invece firmava leggi inguardabili come lo scudo fiscale, che tanto avete contrastato, o incostituzionali come il lodo Alfano. E a quel Napolitano, che sosteneva l’invasione sovietica dell’Ungheria – stroncando la democrazia -, avete deciso di riaffidarvi. E così vi siete risieduti a fianco del PdL votando legge per legge i provvedimenti del governo Monti, che fin troppo vi ha salvato la faccia e si è preso la colpa dei vostri voti parlamentari.

Questa sembra una critica alla classe politica del Pd, ma è invece è a voi elettori che faccio riferimento. Perché ogni volta dimenticate cosa sia il vostro partito e quello che ha fatto, e l’ho rivotate, vittime della tanto famosa “memoria corta”.

Mi sembra troppo strano che non vi siete mai accorti di niente, delle leggi sul conflitto d’interesse non fatte, del sistema televisivo mai riformato, dell’ineleggibilità mai votata di Berlusconi.

E con quanto disprezzo avete visto i più coerenti alleati di Sinistra Ecologia e Libertà. O i rivali d’area politica di Rivoluzione Civile. Fino al già citato Movimento 5 Stelle.

Cari elettori del Pd, so che è difficile farvelo capire, so che per voi è troppo una vergogna ammetterlo, ma siete voi che avete e probabilmente continuerete ad affossare l’Italia. Siete voi che avete legittimato un partito che non ha mai voluto far fuori Berlusconi tanto da ritrovarvelo “compagno” di governo adesso.

Nell’amarezza del popolo italiano che ci colpisce tutti, siete davvero i più difficili da comprendere. So già che rivoterete il Pd, continuando a deresponsabilizzarvi della tristezza in cui ci avete portato proprio voi. Proprio tu.

di Francesco Angeli

segui questo blog su AngeliSenzaDemoni

Annunci

Un pensiero su “Agli elettori del Pd: il vero problema dell’Italia siete voi

  1. Il problema siamo Noi?? Il problema vero è che di persone come te ce ne sono fin troppe!! tu non critichi, dai sentenze – e chi sei?? Dio?? senti a me, vai a votare per qualcun’altro, perchè tu della sinistra non hai capito assolutamente nulla, come capita a tutti quelli che non conoscono valori sociali, e che degli altri non se ne fottono niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...