Napolitano riattiva il silenziatore

Ci risiamo. Re Giorgio Napolitano continua la sua linea monarchica temporanea senza smentirsi. Non mi pare neanche più adatto il soprannome che Beppe Grillo gli ha apposto. “Morfeo” infatti mi pare ormai legato ad un recente passato, quello in cui il Presidente dormiva e firmava, firmava e dormiva. Ha invece fatto passi in avanti (sarebbe meglio dire “indietro”) la rotta presidenziale.

“Non portate a Brusseles le nostre liti”. Questo è il monito che, in una riunione con gli eurodeputati italiani, il nostro amatissimo (76% di gradimento!) sovrano ha pronunciato. Chiaro riferimento a Sonia Alfano e Luigi De Magistris, eletti in europa come indipendenti nell’IdV ma in realtà sostenuti da Beppe Grillo. I “due” infatti hanno più volte in sede parlamentare aperto dibbatiti su drammatiche questioni italiane (lodo Alfano, immigrazione, libertà di stampa).

 

Prima del G8 Napolitano aveva chiesto una “tregua alle polemiche” momentanea nei giorni delle riunioni dei big del pianeta a L’Aquila. Adesso la tregua serve estenderla anche in Europa. E’ chiaro, a questo punto, che Napolitano sia, e giochi, con la Casta politica. Sarebbe stato più gradito (e mi piacerebbe domandarlo agli italiani) un discorso sul fatto che al Parlamento Europeo ci siano tre condannati in via definitiva (Borghezio, Bonsignore, Patriciello).

Il Presidente della Repubblica non è intoccabile e incriticabile. E’ necessario ricordare che non c’è stato nessun respingimento di legge, nemmeno nei casi più incostituzionali, come il lodo Alfano, firmato invece a tempo di record.  Non dimentichiamoci anche l’invenzione del messaggio al governo (sulla questione sicurezza), non presente in nessun libro di Diritto.

Mussolini instaurava la dittatura e Vittorio Emanuele III restava a guardare, firmando anche le leggi razziali. E se vi sostituissimo il reato di clandestinità? “Sire, possiamo chiamarla Re Giorgio?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...